You probably do not come from: Switzerland.  If necessary, change to: United States
  1. Home
  2. Scopri il TCC
  3. Carico di prova estremo

Carico di prova estremo

È importante essere sicuri dell’affidabilità dei propri strumenti di misurazione della temperatura come noi lo siamo dei nostri. Ogni sensore TCC viene testato "oltre la norma" per garantire la produzione dei dispositivi di misurazione della temperatura più affidabili e precisi sul mercato. Durante lo sviluppo del TCC, i nostri ingegneri hanno identificato le principali cause di deriva e di guasti e hanno effettuato dei test nel nostro laboratorio di prova estrema con i nostri prodotti e quelli di altri tre grandi produttori. Qui puoi vedere il risultato.

Influenza degli shock termici sulla deriva e sulla durata d’uso

I processi CIP sono tra le condizioni più difficili a cui sono esposti gli strumenti. I costanti cambiamenti tra alte e basse temperature possono portare rapidamente alla fatica dei componenti elettronici e quindi alla deriva e ai guasti. Ogni ciclo CIP è una potenziale fonte di deriva.

Il processo CIP viene simulato nella camera di shock termico. I dispositivi vengono completamente immersi in un bagno a -15 °C per 10 minuti e, subito dopo (< 10 secondi), in un altro a 140 °C.< 10 Sekunden) in ein 140 °C heißes Bad getaucht. Nach jedem 50. Zyklus wird bei einer Messtemperatur von 123 °C auf Drift getestet.

Il grafico mostra i risultati per i dispositivi dei diversi produttori. L'ultima misura mostrata per i produttori B e C rappresenta il punto in cui l'apparecchiatura si è guastata. Non viene visualizzato alcun dato per il produttore A perché i prodotti non hanno funzionato dopo due cicli di temperatura. La misurazione con il TCC ha mostrato una deriva di < 0,2 °C e massima precisione anche dopo 1000 cicli, dopo di che la prova è stata terminata.

Influenza della velocità del flusso sulla resistenza della saldatura

ifm prova la resistenza alla rottura a fatica dovuta a forze meccaniche di flessione causate da alte velocità di flusso e colpi d'ariete. Il test simula le forze che si verificano nei tubi e misura la resistenza a fatica del cordone di saldatura laser tra il raccordo a processo e la sonda del sensore. Questo cordone di saldatura è considerato un punto debole dalla maggior parte dei produttori.

Poiché non possiamo prevedere l'orientamento del dispositivo dopo l'installazione, effettuiamo il test sottoponendo l'intero cordone di saldatura ad una forza di flusso ciclica in tutte le direzioni. La simulazione mostra la sollecitazione sul cordone di saldatura quando il punto più debole, ossia la sovrapposizione del cordone di saldatura, è esposto alla forza ciclica. Il colore rosso rappresenta le zone più sollecitate del giunto saldato.

Per testare la resistenza della saldatura in queste condizioni estreme, la sonda di misura/unità di connessione viene bloccata e ruotata. All'unità viene applicata una forza di 50 lbf fino alla rottura del cordone di saldatura. Questo test estremo è probabilmente lo scenario peggiore. Sono stati testati 3 dispositivi con una lunghezza della sonda di 50 mm per ogni produttore.