1. Home
  2. Tecnologie
  3. Sensori a ultrasuoni

Rilevamento di oggetti per portate elevate e superfici difficili

Di seguito le informazioni più importanti:

  • Corpo M18 in plastica, disponibile in due lunghezze di 60 mm e 98 mm
  • Corpo robusto in acciaio inox per applicazioni critiche
  • Portate elevate da 300 mm a 2200 mm
  • Portata fino a 1,2 m per M18 Cube e fino a 2,2 m per M18
  • Il trasduttore ad ultrasuoni oscillante riduce il deposito di sporco
  • Sensori a retroriflessione per rilevamento di oggetti, indipendentemente dall'orientamento
  • Uscita digitale e analogica per il rilevamento del valore limite e della distanza
  • Impostazione molto semplice tramite pulsante, cavo o IO-Link

L'alternativa per superfici difficili
I sensori a ultrasuoni inviano e ricevono onde sonore nel campo degli ultrasuoni. L'oggetto da rilevare riflette le onde sonore e la distanza viene determinata tramite la misurazione del tempo di volo. Il colore, la trasparenza o la lucentezza dell'oggetto, contrariamente ai sensori ottici, non rivestono alcuna importanza. Così, ad esempio, le confezioni blister nei sistemi di imballaggio o le vaschette in plastica trasparente nell'industria alimentare possono essere rilevate con affidabilità.

Elevata prestazione
I sensori a ultrasuoni M18 di ifm hanno una zona morta particolarmente piccola e portate elevate, di solito raggiungibili solo da sensori di dimensioni più grandi. I sensori funzionano in modo affidabile con sporco intenso e possono essere così utilizzati per quelle applicazioni in cui i sensori ottici raggiungono il loro limiti.