1. Home
  2. Tecnologie
  3. Sensori induttivi Kplus

Un'unica portata per tutti i metalli

Di seguito le informazioni più importanti:

  • Rilevamento affidabile di tutti i metalli grazie a distanze di commutazione standardizzate.
  • Utilizzo in spazi ristretti grazie alle dimensioni compatte.
  • Nessuna commutazione errata grazie alla tecnologia dei sensori resistente a campi magnetici.
  • Ampio campo di temperatura per un utilizzo universale.
  • Nessuna interferenza grazie all'alto grado di protezione

Distanza di commutazione costante per tutti i metalli; questa proprietà è tipica dei nuovi sensori induttivi, realizzati da ifm per l'automazione industriale.

Grazie alla distanza di commutazione standardizzata, i sensori consentono di rilevare con affidabilità tutti i metalli. Le loro dimensioni compatte consentono un utilizzo dei dispositivi anche in spazi molto ristretti. La nuova tecnologia dei sensori resistenti a campi magnetici esclude commutazioni errate.

Fattore di correzione costante anche con l'alluminio
I nuovi sensori "Kplus" sono perfettamente adatti per il rilevamento di alluminio. Mentre i sensori tradizionali riducono decisamente la portata con i diversi metalli, il nuovo sensore di ifm ha la stessa portata per tutti i tipi di metallo. In più vengono monitorati con precisione gli stati di commutazione in rapido cambiamento a causa delle alte frequenze di commutazione.

Ottimali nelle più diverse applicazioni
Grazie alla loro nuova tecnologia, i sensori potenti e resistenti sono oltretutto insensibili a campi magnetici. Perfino nelle immediate vicinanze di freni elettrici funzionano in modo del tutto affidabile. L'ampio campo di temperatura da -40…85 °C permette un utilizzo universale mentre l'alto grado di protezione fino a IP 68 / IP 69K garantisce una duratura affidabilità. L'automazione industriale attendeva da tempo una soluzione come questa fornita dai nuovi sensori induttivi.