1. Home
  2. Novità prodotti
  3. Sensori di posizione
  4. Sensori a ultrasuoni con portata elevata

Sensori a ultrasuoni con portata elevata

Varianti con corpo robusto in acciaio inox o plastica

  • Portate elevate fino a 8 m
  • Impostazione molto semplice tramite pulsante, cavo o IO-Link
  • Il trasduttore ad ultrasuoni oscillante riduce il deposito di sporco
  • Principio di misurazione indipendente da colore, trasparenza o lucentezza dell'oggetto

I sensori a ultrasuoni inviano e ricevono onde sonore nel campo degli ultrasuoni. L'oggetto da rilevare riflette le onde sonore e la distanza viene determinata tramite la misurazione del tempo di volo. Il colore, la trasparenza o la lucentezza dell'oggetto, contrariamente ai sensori ottici, non rivestono alcuna importanza. Così, ad esempio, le confezioni blister nei sistemi di imballaggio, le vaschette in plastica trasparente nell'industria alimentare o i livelli possono essere rilevati con affidabilità.

Corpo M18 compatto: l'alternativa per superfici difficili
I sensori a ultrasuoni M18 di ifm hanno una zona morta particolarmente piccola e portate elevate, di solito raggiungibili solo da sensori di dimensioni più grandi. I sensori funzionano in modo affidabile anche con sporco intenso e possono essere così utilizzati per quelle applicazioni in cui i sensori ottici raggiungono il loro limiti.

Corpo M30: portate elevate fino a 8 m
I nuovi sensori a ultrasuoni M30 di ifm hanno una portata che arriva fino a 8 m. Ciò li rende particolarmente adatti per il rilevamento di oggetti a grandi distanze oppure per il monitoraggio continuo di livelli, ad es. di materiali sfusi o liquidi. Grazie a IO-Link è possibile impostare la larghezza dell'onda sonora in modo personalizzato e adeguarla all'applicazione. In questo modo si evitano riflessi indesiderati all'interno del serbatoio.

Rilevamento di oggetti per portate elevate e superfici difficili

Scegliendo una variante IO-Link dei sensori a ultrasuoni di ifm

Estratto dalla gamma di prodotti