1. Home
  2. Prodotti
  3. Tecnologia di sicurezza
  4. Sensori induttivi di sicurezza

Sensori induttivi di sicurezza

  • Certificato secondo lo standard EN 60947-5-3 per dispositivi di controllo elettromeccanici
  • Garanzia della sicurezza di persone e macchinari
  • Non è necessario un azionatore specifico per interruttori di sicurezza elettronici
  • Collegamento a PLC di sicurezza o modulo AS-i di sicurezza
  • Collegamento in serie di sensori e contatti

Sensori induttivi di sicurezza

La tecnologia di sicurezza nell’automazione è decisiva per il lavoro sicuro tra personale e macchinario. I sensori con funzione di sicurezza fanno parte integrante di un dispositivo di sicurezza per persone e macchinari. Il principio funzionale e quindi i vantaggi dei sensori induttivi sono utilizzabili anche per applicazioni di sicurezza. Il rilevamento diretto di metalli è una soluzione per molte applicazioni. Non è necessario prevedere in fase di costruzione target magnetici o meccanici. Un funzionamento resistente all'usura, poiché senza contatto, e un alto grado di protezione garantiscono un'elevata affidabilità dell’impianto.

Per il connettore femmina non esistono particolari requisiti, come ad esempio schermatura, cavi intrecciati, installazione separata. Il sensore viene collegato direttamente a PLC e componenti logici esistenti tramite cavi di collegamento a 4 poli non schermati, presenti sul mercato. I segnali di ingresso e di uscita dei sensori corrispondono alla norma DIN EN 61131-2. Essi sono così del tutto compatibili con gli ingressi e le uscite di un PLC. Altrettanto semplice è il collegamento con il relè di controllo ifm, con il sistema bus AS-i Safety at Work, PROFIsafe, Interbus Safety o PLC e con i componenti logici di sicurezza. Per la serie di dispositivi con scansione dinamica degli impulsi sono necessari componenti software corrispondenti. I sensori di sicurezza con 2 uscite PNP possono essere collegati ad amplificatori di controllo omologati, a due canali, senza rilevamento di inversione dei contatti, i quali si adattano invece per dispositivi elettrosensibili di protezione (ESPE) con commutazione positiva. Gli amplificatori di controllo di ifm permettono inoltre, senza costi aggiuntivi, funzioni quali modalità di regolazione o collegamento di dispositivi di comando per l’arresto di emergenza ai sensi della norma DIN EN 60947-5-1.

Per il funzionamento del sensore di sicurezza non è necessario un magnete, né un target codificato. Il sensore induttivo di sicurezza rileva i metalli e funziona con una zona di abilitazione che viene controllata sia in termini di spazio che di tempo.