You probably do not come from: Switzerland.  If necessary, change to: United States
  1. Home
  2. Sensore di conducibilità LDL
  3. Tecnologia

Sensori LDL: tecnologia

La conducibilità misura la capacità di una sostanza di condurre una corrente elettrica. Viene influenzata dal numero di ioni liberi (sali, basi, acidi) nel fluido e dalla temperatura del fluido: più è alto il numero di ioni, più è alta la conducibilità. Normalmente, il sensore di conducibilità è formato da due lastre di metallo a contatto con il fluido. Se in un fluido conduttivo si inseriscono due elettrodi e si applica una tensione, scorre la corrente.

Gli ioni a carica positiva (cationi) si muovono in direzione elettrodo a carica negativa e gli ioni a carica negativa (anioni) si muovono verso l’elettrodo a carica positiva. Più è alto il numero di ioni liberi nel fluido e più è alta la conducibilità elettrica del fluido, tanto più alta è anche la corrente.

L’unità SI della conducibilità è il siemens al metro (S/m). La figura seguente illustra i valori di conducibilità di alcuni fluidi comuni.


Esistono due metodi per misurare la conducibilità: quello galvanico e quello induttivo. La scelta dipende dalla conducibilità del fluido, dalla corrosività del liquido e dalla percentuale di sostanze sospese.

Sensori di conducibilità galvanici (LDL1xx)

Il sensore di conducibilità galvanico di ifm ha due elettrodi metallici come altri sensori di conducibilità a misura diretta. La differenza nel nostro design sta nel fatto che il corpo del sensore e la tubazione metallica fungono da primo elettrodo e che la punta di metallo funge da secondo elettrodo.

Tra la punta e l’avvitatura del corpo del sensore viene applicata una tensione e si misura il flusso di corrente.

Sensori di conducibilità induttivi (LDL2xx)

Un sensore di conducibilità induttivo è costituito da due bobine metalliche avvolte con filo chiuse in un corpo di plastica (i prodotti di ifm utilizzano il PEEK). La prima bobina (bobina emittente) genera una tensione elettrica nel liquido. A seconda della conducibilità del fluido si forma una corrente alternata. Quest’ultima nella seconda bobina (bobina ricevente) genera un campo magnetico alternato che è proporzionale alla conducibilità del fluido.

La misurazione della conducibilità induttiva presenta diversi vantaggi:

  • ha un’elevata resistenza alla corrosione grazie alla punta in PEEK
  • è insensibile ai solidi nel fluido purché non sia otturato il canale di misura
  • non vi è alcun influsso da parte di fluidi ad alta conducibilità

Influsso della temperatura

La conducibilità di un materiale dipende in modo particolare dalla temperatura: circa 1...5 % per ogni °C. Tutti i sensori di conducibilità sono dotati di misurazione incorporata della temperatura per la compensazione in caso di variazioni della temperatura nel fluido.

Posizione dei sensori di temperatura LDL200 (a sinistra) e LDL100 (a destra)

Sensori LDL: altre caratteristiche

Nelle morsettiere per cavi e nei pressacavi può penetrare umidità. Qui spesso abbiamo un punto debole dei sensori che sono installati in ambienti bagnati. Gli LDL riducono i guasti grazie ad un trasmettitore all-in-one con IP68/ IP69K. I sensori hanno un corpo d’acciaio chiuso e la sonda in PEEK; morsettiere e pressacavi non sono necessari.

Tutti i sensori di conducibilità LDL sono forniti con certificato di fabbrica e sono pronti al funzionamento “out-of-the-box”. Sulla nostra homepage, con il numero di serie del sensore è possibile procedere al download del certificato di fabbrica gratuito.

Grazie ad IO-Link, i sensori si possono calibrare anche sul campo con il Parameter Calibration Gain (CGA) e una soluzione standard o di riferimento.

Sensori LDL con corpo saldato e connettore M12 per standard industriali